Autunno 2020 - MBSR del martedì

Dal 06/10/2020 al 24/11/2020

Mindfulness-Based Stress Reduction (MBSR)

Mindfulness significa “consapevolezza non giudicante del momento presente coltivata attraverso il prestare attenzione”. Il potere terapeutico e liberatorio di questo stato di presenza mentale è sempre più al centro dell’interesse scientifico e della ricerca in medicina comportamentale, psicoterapia, in ambito educativo e formativo, nelle organizzazioni. 

Il programma MBSR-Mindfulness Based Stress Reduction program (ovvero, in italiano, Programma per la riduzione dello stress/sofferenza basato sulla consapevolezza)  è stato il primo programma mindfulness-based ossia  basato-sulla- mindfulness a essere sviluppato a partire dal 1979 nell'ambito della medicina partecipativa da Jon Kabat-Zinn professore presso la Medical School dell’Università del Massachusetts (U.S.A.) e dai suoi collaboratori. A partire da allora ha rappresentato una delle frontiere di quell'area di ricerca la quale vede corpo e mente come un’unità che chiede di essere compresa senza rigide divisioni.

Il senso dell'MBSR è quello di proporre un primo passo, un'introduzione efficace alle pratiche di mindfulness al fine di affrontare molte delle problematiche legate allo stress, inteso come tutto lo spettro che va dal disagio alla sofferenza severa, sia fisica sia psicologica.

La ricerca scientifica sugli effetti positivi dell'MBSR è ormai molto vasta e solida, motivo per cui esso è considerato come intervento evidenced-based ossia validato dalla scienza ed è stato adottato nelle linee guida dei sistemi sanitari di molte nazioni occidentali. 

Il programma MBSR dura due mesi, prevede otto incontri di gruppo settimanali della durata di 2,5 ore, una giornata ‘intensiva’ (di solito il sabato) e una pratica quotidiana di lavoro a casa con il supporto di tracce audio e materiali cartacei.

Il programma MBSR ha rappresentato negli ultimi venti anni una delle frontiere di quell’area di ricerca medica e psicoterapeutica chiamata nel mondo anglosassone integrative medicine o mind-body medicine, la quale vede corpo e mente come un’unità che chiede di essere compresa senza rigide divisioni. Un aspetto centrale del programma è l’apprendimento di un metodo “gentile” ma efficace che incoraggia chi lo frequenta a sviluppare un profondo livello di ricerca e sperimentazione nell’applicare alla vita quotidiana la mindfulness (consapevolezza non giudicante, portata momento per momento). Ai partecipanti viene insegnato come diventare più coscienti delle risorse già disponibili in loro ma non riconosciute, per mobilitarle in sostegno alla propria salute e benessere e per affrontare in modo diverso le condizioni di fatica, stress e sofferenza (psichica e fisica). 

Istruttori

Fabio Giommi

Psicologo clinico e psicoterapeuta di indirizzo cognitivo-costruttivista. Dal 1997 divide il suo tempo fra Italia e Olanda, dove lavora come senior researcher all’Università Cattolica di Nijmegen (Radboud University)  sul tema della mindfulness. Ha collaborato alla ricerca e alla fondazione di un gruppo interdisciplinare cui collaborano ricercatori di discipline diverse: neurobiologi, neuroscienziati, psicologi, psichiatri, meditatori. In Italia si dedica all’attività clinica e in particolare alle applicazioni cliniche della mindfulness, alla diffusione e al training degli istruttori di interventi mindfulness-based. Docente al Master universitario di secondo livello in “Mindfulness: pratica, clinica e neuroscienze”dell’Università La Sapienza di Roma.  Come istruttore di mindfulness si è formato presso il Center for Mindfulness at University of Massachusetts,  fondato da Jon Kabat-Zinn, con cui continua la collaborazione, e con i fondatori dell’MBCT (Williams, Segal e Teasdale). Ha scritto saggi e articoli, è responsabile scientifico e insegnante guida di un Mindfulness Professional Training ed è presidente dell’Associazione Italiana per la Mindfulness, che ha fondato nel 2005.  A Milano dirige Nous-Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Costruttivista (riconosciuta MIUR). E’ allievo diretto di Gregory Kramer, il fondatore dell’Insight Dialogue, ed è stato da lui autorizzato a insegnare come Full Teacher; è Adjunt Faculty nel programma R.I.M. (Relational Insight Meditation) di Metta Foundation.Pratica dalla metà degli anni 90  la meditazione vipassana, in particolare sotto la guida di Corrado Pensa, Bhikkhu Anālayo e Ajahn Sucitto e ha anche un interesse approfondito per l’Advaita Vedanta.

Antonella Commellato

E’  laureata in  letteratura angloamericana. Counsellor professionale cognitivo-relazionale. Docente al Master universitario di secondo livello in “Mindfulness: pratica, clinica e neuroscienze” dell’Università La Sapienza di Roma.  Ha lavorato nel campo dell’arte contemporanea curando mostre, libri e cataloghi, dirigendo tra l’altro l’Archivio Fausto Melotti. Istruttore MBSR, ha completato l’Oasis Foundational Training Program per istruttori MBSR presso il CFM-Center for Mindfulness fondato da  Jon Kabat-Zinn presso la Medical School dell’University of Massachusetts. Ha completato l’Interpersonal Mindfulness (IM) Training I (2008) e II (2013) for MBSR Teachers con Gregory Kramer, Florence Meleo-Meyer e Phyllis Hicks  presso il CFM. Ha preso parte al primo training avanzato per istruttori formati,The Embodied Teacher , Training Retreat for Teachers of Mindfulness-Based Interventions, condotto dai direttori del CFM, Melissa Blacker, Florence Meleo-Meyer, Saki Santorelli. Ha collaborato  a tutte le edizioni (2009 -2019) del Mindfulness Professional Training italiano di AIM-Associazione Italiana per la Mindfulness, nel 2009 come co-istruttore e nel 2010-2019 come  insegnante guida insieme a Fabio Giommi. Ha approfondito la meditazione di consapevolezza, in particolare attraverso l’insegnamento di Corrado Pensa e di Bhikkhu Anālayo e Ajahn Sucitto. E’ allieva diretta di Gregory Kramer, insegnante di Vipassana e Metta dal 1980, fondatore dell’ Insight Dialogue (ID), pratica di meditazione di consapevolezza interpersonale, ed è stata da lui autorizzata a insegnare come Full Teacher. Studia e pratica l’Advaita Vedanta dalla metà degli anni Novanta.

DATE E ORARI

Dal 06/10/2020 al 24/11/2020

Autunno 2020 - MBSR del martedì

Le otto sessioni serali si svolgono il martedì dalle ore 19.30 alle 22 circa. Gli incontri previsti sono:

martedì 6 ottobre (19.30-22.30)

martedì 13 ottobre(19.30-22)

martedì 20 ottobre (19.30-22) 

martedì 27 ottobre (19.30-22.30)

martedì 3 novembre (19.30-22)

martedì 10 novembre (19.30-22.30)

martedì 17 novembre (19.30-22)

martedì 24 novembre (19.30-22.30)

Intensivo: sabato novembre  (10-17.30).

La sessione di follow-up dedicata al gruppo si terrà a gennaio 2021. 


ISTRUTTORE

SEDE

Associazione Italiana per la Mindfulness - Via Giovanni Battista Piranesi, 14, Milano, MI, Italia

COSTO

€ 350 - Il costo per la partecipazione all’intero percorso (complessivamente circa 30 ore) è di Euro 350 (trecentocinquanta).

CONTATTI

Chi fosse interessato a partecipare può scrivere richiedendo le modalità di iscrizione a:

aim@mindfulnessitalia.it